fbpx Skip to main content

Giunge al suo terzo anno di attività, il progetto Includimi, lanciato nell’ambito del programma United for Financial Health da Experian, che ha l’obiettivo di favorire l’inclusione finanziaria di fasce deboli. 

Quest’anno il  progetto, svolto dall’Associazione Microlab e da Feduf, Fondazione per l’educazione finanziaria e al risparmio, propone una serie di servizi gratuiti per gli studenti delle scuole superiori, con l’obiettivo di fornire loro strumenti e competenze di cittadinanza economica per interagire in modo consapevole col mondo economico-finanziario.

Sentiamo una grossa responsabilità nel promuovere l’inclusione finanziaria”  dichiara Armando Capone, General Manager di Experian Italia  “per consentire alla più ampia fascia di popolazione possibile di accedere a varie forme di finanziamento per poi sviluppare i propri progetti di vita.” 

Includimi a scuola, che coinvolge ad oggi più di 850 studenti in cinque regioni, (Campania, Lazio, Lombardia, Piemonte e Puglia), porta in classe un innovativo percorso di formazione che comprende il financial game “Imprendi il tuo viaggio”: la simulazione guidata della gestione di un bilancio personale con l’obiettivo di risparmiare durante il corso dell’anno abbastanza da poter passare il capodanno a New York.  Gli studenti più meritevoli parteciperanno poi ad una competizione nazionale che prevede per i primi 3 classificati un premio del valore di 500€. In aula come docenti gli stessi dipendenti Experian che aiutano i ragazzi a comprendere il funzionamento del sistema e dei prodotti finanziari. 

Per gli studenti anche la possibilità di essere affiancati gratuitamente da un mentor dell’Associazione Microlab, per capire che percorso di studi intraprendere dopo il diploma, quali le prospettive lavorative, come cercare e trovare un lavoro da dipendente o mettersi in proprio. 

Siamo molto orgogliosi di portare avanti il progetto di educazione finanziaria “Includimi a scuola” in collaborazione con Associazione Microlab e Feduf.” Dichiara Laura Ippolito, Head of Marketing & Communication di Experian Italia. “Questa iniziativa si inserisce all’interno di un impegno nell’educazione finanziaria che Experian porta avanti da più di tre anni con il lancio del 2020 del progetto Includimi, dedicato a favorire e supportare l’inclusione finanziaria di persone svantaggiate. Quest’anno in particolare, rivolgendoci ai ragazzi degli Istituti Superiori, abbiamo presenta una gamification, un gioco interattivo, per fornire delle conoscenze e delle competenze necessarie per gestire le proprie finanze in modo responsabile e intraprendente.

Attualmente è in corso la prima fase del progetto con le attività in aula in attesa della competition nazionale che si svolgerà ad aprile. 

Il progetto Includimi a scuola è stata un’esperienza unica per poter proporre agli studenti il tema dell’educazione finanziaria in maniera nuova e accattivante, perché ci garantisce un approccio diverso con la tematica dell’educazione finanziaria.” Racconta la prof.Emanuele Elba, I.I.S.S Luigi Dell’Erba di Castellana Grotte. “I ragazzi infatti mi hanno confermato l’efficacia del percorso raccontandomi che è stato un lavoro molto interessante perché li ha entusiasmati facendoli mettere in gioco.”.

“Affinché l’educazione finanziaria sia davvero interiorizzata dobbiamo divulgarla fornendo un terreno comune di scambio che abbini il giusto linguaggio al giusto canale di comunicazione – commenta Giovanna Boggio Robutti, Direttrice Generale di FEduF – grazie al progetto Includimi, lanciato nell’ambito del programma United for Financial Health da Experian, riusciamo a intercettare gli studenti proponendo gli argomenti familiari rispetto alla loro età, al linguaggio che usano e con il metodo più adatto.  Questo è un grosso passo in avanti verso l’abbattimento di barriere e pregiudizi che relegano l’economia e la finanza nell’ambito degli addetti ai lavori, come materia difficile e distante dalle persone”.